1. Quanto tempo durano le batterie?

Le bilance sono alimentate da un accumulatore al litio con una durata della batteria di 2-5 anni. In seguito è necessario ricaricarlo. All'interno del dispositivo di monitoraggio è presente una batteria a bottone al litio con una durata di 1 anno. Nel terminale di comunicazione (GSM) è presente un accumulatore al litio con una durata della batteria di 3-6 mesi. In seguito è necessario ricaricarlo.

2. Con quale frequenza vengono inviati i dati?

Tutti i dati vengono inviati ogni 30 secondi al terminale, che viene chiuso ogni ora. Se non si dispone di un terminale, è possibile utilizzare lo smartphone.

3. Ho bisogno di un terminale?

Non hai bisogno di un terminale. Quando sei vicino agli alveari, a circa 100 metri, potrai vedere i dati direttamente sul tuo smartphone e se c'è un segnale dati mobile, le informazioni saranno inviate automaticamente ad un cloud.

4. È sicuro per le api?

È 100% organico, 100% privo di residui, innocuo per le api, maneggevole, utilizzabile durante tutto l'anno anche durante il flusso nettarifero, ed è utile per rendere tutto più efficiente. Le api inizialmente cercheranno di eliminarlo poiché è un oggetto sconosciuto presente all’interno del loro alveare, ma dopo la prima ora non terranno più conto della sua presenza nell’alveare.

5. Di quanti terminali GSM ho bisogno?

Avrai bisogno di un solo un terminale e potrà coprire 250 dispositivi, se entro i 100 metri. :)

6. Qual è l'accuratezza delle bilance?

Il peso massimo è di 200 kg e la loro precisione è di +/- 1 kg.

7. Avete un'applicazione per smartphone?

Sì, abbiamo creato un'applicazione per smartphone ed è completamente gratuita. Funziona su Android e iPhone.

8. Quali sono le tariffe per l'app?

Non ci sono tariffe, l'applicazione per i dispositivi mobili è gratuita.

9. Come capiamo che l’ape regina è presente?

Le api emettono un suono diverso quando la regina non è presente. Il monitor del sensore audio emette un segnale acustico ogni 30 secondi e un microprocessore lo valuta.

10. Come riuscire a prevedere i riscaldamenti?

La frequenza del suono cambia, quando si stanno preparando a sciamare. L’apicoltore non lo nota, ma il sensore audio sì. Il primo cambiamento avviene 3 settimane prima dello sciame. Il monitor del sensore audio emette un segnale acustico ogni 30 secondi e un microprocessore valuta l’attività.